Giovanni Paolo II a Marituba 40 anni fa

Oggi è il 40° anniversario della storica visita del Papa nella colonia di lebbrosi di Marituba, dove al tempo lavoravano il vescovo Aristide Pirovano e l'imprenditore Marcello Candia
img
L'8 luglio 1980 è una data indimenticabile per tutti gli abitanti di Marituba e in particolare per coloro che vivevano nel famoso lebbrosario. Un anniversario ancora più importante che può donare fiducia e coraggio in questo momento nel quale il Brasile è flagellato dall'epidemia di Covid-19.
Ebbene, quell'8 luglio 1980 arrivò a Marituba Papa Giovanni Paolo II che si trovava in Brasile per il suo viaggio apostolico. A salutarlo a nome di tutti gli abitanti della colonia fu Adalucio Calado, carismatico rappresentante della comunità di lebbrosi accompagnato dall'imprenditore milanese Marcello Candia che aveva dedicato la propria vita ai poveri di Marituba. Sull'altare, vicino al Papa, c'era invece monsignor Aristide Pirovano, vescovo del Pime e grande protagonista della rinascita dell'ex colonia di lebbrosi che stava avvenendo in quegli anni. Proprio monsignor Pirovano poco tempo dopo accolse a Marituba l'Opera Don Calabria che tuttora porta avanti la missione in terra amazzonica.

Leggi il saluto di Adalucio Calado

Il Papa rimase profondamente toccato da quella visita e si rivolse ai presenti con un saluto commosso durante la S. Messa. Una cronaca dettagliata dell'avvenimento si trova sul sito dell'associazione "Amici di monsignor Pirovano" a questo link: http://www.amicimonspirovano.it/it/quarantanni-fa-giovanni-paolo-ii-a-marituba
Ed ecco due servizi televisivi del tempo (in lingua portoghese) che raccontano quell'eccezionale giornata: